Antonio-new

Antonio Raimo

Questo racconto è tratto da Settenotti: Anniverse. Per scrivere questo racconto ho pensato a come un appuntamento con annessa proposta di matrimonio potesse andare male e a quanto leggerete andrà malissimo.

La proposta

David era davvero nervoso. 

Giocherellava con la scatolina che aveva in tasca incurante del contenuto, un anello prezioso che aveva acquistato con tanta cura. Di lì a poco avrebbe chiesto ad Hellen di sposarlo. 

Già immaginava la sua faccia sorpresa quando proprio il giorno del loro anniversario di fidanzamento gli avrebbe fatto la proposta più bella della sua vita .

Le luci soffuse, la musica da sala, era tutto perfetto. E David si sentì davvero fiero per aver organizzato tutto nei minimi dettagli.

La vide entrare nel locale, bellissima come sempre, le fece segno e lei avanzò verso di lui.

Si alzò per spostarle la sedia e farla sedere, lei in tutta risposta le rivolse un sorriso e si sedette dicendo <David sei proprio un gentiluomo> lui tornò a sedere e gli porse un menù esclamando <sei stupenda stasera > lei nascose il suo viso imbarazzato  dietro il menù e poi esclamò <anche tu non sei male > e poi ridacchiò.

La serata trascorse senza problemi, David aveva avuto l’accortezza di ordinare tutti i piatti preferiti di Hellen che stava apprezzando tutto .

Ma io bello ancora doveva venire, anche se  Hellen  sembrava strana. Sembrava sempre sul punto di dire qualcosa per poi ripensarci. Era successo più volte ma ormai non importava. 

Il momento della proposta era vicino,lei avrebbe detto di sì e si sarebbero sposati di lì  a pochi mesi.

Felici per sempre.

David non poté più aspettare  si alzò e fece segno ai musicisti. 

In sala ci fu un attimo di silenzio e dopo interminabili secondi la musica d’ambiente lasciò il posto ad un pezzo classico. 

Il canone di pachelbell,il pezzo preferito da Hellen.

La invitó as alzarsi e si mise in ginocchio estraendo la scatolina con cui aveva giocato nervosamente fin’ora.

Fece un grande respiro ed esordì<amore mio oggi è il nostro anniversario di fidanzamento ma dopo tutto questo tempo è ora di fare il grande passo > aprì il contenitore rivelando il suo contenuto,un anello con un piccolo diamante per poi continuare <Hellen mi vuoi sposare ?> 

Hellen soprassalí e si coprì la bocca poi fece un sospiro <no…> una risposta secca e pesante come un macigno cadde su David che scattó in piedi cercando il contatto con Hellen che puntualmente lo  evitava. 

<Io …> esordì lei < io David volevo lasciarti stasera …non funziona piú.> 

David avrebbe voluto urlare e domandarle perché le stia facendo questo. Ma non una parola uscì dalla sua bocca sentì come se una bestia selvaggia le avesse strappato il cuore, sentiva il respiro farsi più pesante.

Sentiva una rabbia montargli dentro. 

Poi si tinse tutto di rosso e poi di nero.

DIARIO DI OSSERVAZIONE DEL PAZIETE 2703 PRESSO IL MANICOMIO DI SOULSBORY (WEST VIRIGINIA). Giorno 3 dal arrivo. 

Sono trascorsi diversi giorni da quando il paziente è arrivato al nostro istituto. Il suo stato è molto peculiare.Nonostante fisicamente i parametri siano tutti regolari il soggetto è in uno stato catatonico da cui non sembra voglia svegliarsi. La prima ipotesi che stia rivivendo una situazione di forte shock dato che a intervalli regolari ripete sempre le stesse frasi. Una sorta di loop che lo porta a rivivere un dato accadimento ancora e ancora . Il fattore di stress e di conseguente stato catatonico  potrebbe essere come ipotizzato dalla polizia che c’è lo ha dato in consegna è una strage avvenuta a pochi isolati da dove il soggetto è stato trovato coperto di sangue. Se fosse confermato che  sia lui l’autore della strage saremmo a conoscenza anche del fattore scatenante di tale stato comatoso. 

Il paziente è come bloccato dallo svegliarsi come se si rifiutasse di tornare al mondo consapevole del crimine commesso. Nonostante l’equipe   lo monitori e lo stimoli il paziente non dà segni di risveglio. Potrebbe essere  un meccanismo di difesa ? Tutto ciò richiederà ulteriori investigazioni per quanto sia  straordinaria la condizione del paziente. 

Seguiranno altre analisi ed altri rapporti.

Dottor Lee  Amster.

Lascia un commento